Riequilibrio della cicatrice

La cicatrice da parto cesareo

Se hai dato o darai alla luce tramite taglio cesareo qui troverai informazioni utili per prenderti cura al meglio della tua cicatrice.

Il cesareo, oltre a rappresentare la porta d’ingresso nel mondo di tuə figliə, è a tutti gli effetti un intervento di chirurgia addominale maggiore. Per questo va trattato con l’importanza che merita.

Dopo le dimissioni e la rimozione dei punti è difficile trovare indicazioni, se non approssimative, su come trattare la cicatrice, se trattarla, quando trattarla.

Spesso viene dato per scontato che sarà il tempo a guarirla, e il corpo a fare il resto. E, se in alcuni rari casi questo è vero, in molti altri l’aspettativa che il fastidio prima o poi passerà fa sì che si perda tempo prezioso per cominciare da subito a prevenire altri disturbi e trattare la cicatrice.

Dolori, pruriti, rossori, alterazioni della sensibilità, fitte, difficoltà al movimento, presenza dello “scalino” in corrispondenza della cicatrice, specie dopo mesi, sono comuni ma non normali.

L’elenco dei benefici che si ottengono trattando precocemente la cicatrice è lungo: non si limita semplicemente a migliorare l’aspetto dell’incisione bensì coinvolge tutto il nostro sistema fisico, emotivo ed energetico. L’atto di cura verso la cicatrice è prima di tutto prevenzione.

N

Prevenzione e trattamento delle aderenze

N

Miglioramento dell' aspetto e della funzionalità della cicatrice

N

Riequilibrio della sensibilità nella zona cicatriziale

N

Riduzione del dolore e miglioramento della mobilità

N

Miglioramento della consapevolezza corporea

N

Riequilibrio sul piano fisico ed energetico

N

Valutazione e trattamento delle disarmonie associate alla cicatrice

Prenditi cura della cicatrice

Quando si può cominciare a trattare la cicatrice?

In modo “indiretto” o con tecniche specifiche da subito. Il trattamento diretto della cicatrice può avvenire dopo il via libera del ginecologo in genere 6/8 settimane dopo l’intervento o, in caso sia sopraggiunta un’infezione 6/8 settimane post infezione.

E' possibile trattarla anche se sono passati molti anni?

Certo! Anche se il tessuto cicatriziale è già arrivato a maturazione completa è possibile agire riequilibrando i tessuti profondi, lavorando sulla fascia, su alcune aderenze, sul miglioramento dello scorrimento dell’energia nei meridiani di agopuntura e molto altro. 

La cicatrice va trattata anche se esteticamente non sembra avere problemi?

Qualunque cicatrice andrebbe trattata, soprattutto a partire dai primi 6/12 mesi. Ma anche se fosse passato più tempo. Una cicatrice esteticamente gradevole o poco visibile non è detto che non possa avere problemi di mobilità superficiale o profonda, alterazioni della sensibilità, potrebbe essere perturbante il sistema nervoso autonomo, quello posturale, quello energetico… Ogni cicatrice meriterebbe di essere valutata e trattata di conseguenza.

In cosa consiste il trattamento della cicatrice?

Il mio metodo mescola le mie conoscenze in terapia manuale a quelle più trasversali di riequilibrio energetico e Fiori di Bach. L’unione di queste tecniche mi permette di agire rispettando la tua interezza, la tua storia e la tua cicatrice. Non troverai protocolli standard ma un percorso che si adatta alle tue esigenze.

Le tecniche che utilizzo

Massaggio della cicatrice e tecniche di automassaggio

Fiori di Bach

Auricologia

Riequilibrio dei meridiani di agopuntura

Taping drenante e linfatico

Coppettazione

Respirazione

Allungamento e movimento funzionale

Tecniche di consapevolezza corporea

Global Scar Harmonisation

Trattamenti

Dove

Via Fiume 2, Cavallermaggiore (CN)

Online

 

Prendi un appuntamento

Inviami una mail a info@francescaolivero.com

oppure scrivimi su Telegram

 

Quanto costa

La prima seduta 65

Le successive 50

Quanto dura

La prima seduta 1 ora e 30

Le successive 1 ora